Dal 2016 il CRUI stanzia 100 borse di studio annuali in servizi, da destinare a studenti con protezione internazionale che abbiano forzatamente dovuto interrompere gli studi nel loro paese d’origine.

I primi frutti iniziano ora a farsi vedere, come nel caso di Tedros Weldekidan Manna, arrivato dall’Eritrea e laureato a luglio 2019 in Scienze Politiche alla Statale di Milano. Oppure nel caso di Bakary Coulibaly (detto Bouba), scappato dal Mali e laureato in Pianificazione e politiche per la città, l’ambiente e il paesaggio all’Università di Sassari, lo stesso luglio. Entrambi hanno usufruito delle borse di studio stanziate dal CRUI, ottenendo ottimi risultati.

Ognuno di loro ha la propria storia, ma entrambi sono accomunati da un percorso di riscatto e realizzazione personale. E questa scalata passa dalla speranza di una vita migliore attraverso il Mediterraneo: perché loro (come tanti altri) sono arrivati in Italia rischiando la vita, proprio su quei gommoni di cui si sente tanto parlare.

L’opportunità del CRUI

Il CRUI, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, in collaborazione con l’Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario (ANDISU), dal 2016 mette a disposizione dei fondi per permettere agli studenti rifugiati di proseguire gli studi.

Questi fondi sono erogati sotto forma di servizi, e mirano a permettere agli aventi diritto la frequentazione dell’Università. Le borse di studio disponibili sono 100, e vengono assegnate in base al merito, al cv e al livello di studi di partenza.

Il bando esce a giugno e gli studenti hanno tempo fino a luglio per inviare la loro candidatura.

Inoltre, è possibile il proseguimento dell’erogazione della borsa di studio per studenti che abbiano ottenuto:

  • 20 CFU entro l’agosto del primo anno;
  • 60 CFU del secondo;
  • 90 CFU del terzo.

Parola d’ordine: meritocrazia.

Per informazioni, potete visitare il sito del CRUI: www.crui.it
Oppure scrivete a: refugees@crui.it

 

Restate sempre aggiornati sul mondo dell’Università!

Seguite le nostre rubriche dedicate a News&Curiosità e Vita da Universitario!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.