Il colore della tua facoltà? Scoprilo qui

Ti sei mai chiesto qual è il colore della tua facoltà universitaria? Noi ce lo siamo domandati per un semplice motivo. Molti studenti ci chiedono consigli su come rilegare la loro tesi di laurea, se esistono indicazioni sul colore della copertina. Dalle informazioni raccolte non sembra.

Ci siamo armati di pazienza e abbiamo fatto una ricerca certosina sui siti delle università italiane. E mancava poco che soccombessimo sotto il peso della tradizione universitaria.

Siamo stati studenti anche noi ma probabilmente siamo stati studenti universitari un po’ atipici perchè non ne sapevamo assolutamente nulla di tutte le usanze e ritualità che accompagnano il mondo universitario italiano (pare quasi di essere in un film sui college USA). Ebbene sì. Abbiamo scoperto che ogni facoltà ha il suo colore, che può pure variare nelle varie università italiane e che la tradizione vorrebbe come colore per: decorazioni floreali (per intenderci nella corona d’alloro o nel bouquet che qualcuno sicuramente ti regalerà dovrebbe esserci il colore della tua facoltà) e che in taluni casi sarebbe consigliato un accessorio del colore specifico nella giornata della discussione. Alcuni dicono che il colore della copertina della tesi potrebbe essere un vezzo che probabilmente nessuno noterà quindi… scegli pure il tuo colore preferito senza troppi problemi, a meno che il tuo relatore sia particolarmente tradizionalista.

Quando andrai alla discussione della tua tesi potrai notare (se ancora non sarai assorbito dall’ansia) che le toghe indossate dai docenti della commissione di laurea (per lo meno nelle università maggiori) riportano una bordatura della facoltà in cui ti stai laureando. E noi che ci chiedevamo incessantemente perchè mai avessero colorato un pezzo della manica interna delle toghe in rosso!!! C’è sempre da imparare!

Eccoti quanto abbiamo scoperto. Tra parentesi e non in grassetto trovi le varianti proposte dalle singole università. C’è da divertirsi:

FACOLTÀ/DIPARTIMENTO COLORE E VARIAZIONI
Teologia Bianco
Lettere e Filosofia Bianco
Architettura Nero – Arancione (GE) – Verde Acqua (BO) [segnalazione di Marco]
Economia Giallo – Grigio (TO-GE) [Alessandra ci segnala che il Grigio a Genova non viene utilizzato per Economia ma per lingue]
Scienze bancarie Azzurro
Giurisprudenza Blu
Ingegneria Nero – Verde Acqua (BO) [segnalazione di Marco] – Brescia (BS) [segnalazione di Chiara]
Farmacia Rosso granata – Verde (BO) – Rosso (TO)
Scienze politiche Lilla – Azzurro (MC) – Blu scuro (BO-TO)
Scienze della formazione – Pedagogia – Magistero Grigio – Bianco (BO) – Amaranto (BO) – Rosa (TO-PD) – Viola (PD) – Rosso Granata scuro per Magistero (TO)
Medicina e chirurgia + Infermieristica + Professioni sanitarie (fisioterapia, logopedia, tecnico della riabilitazione psichiatrica,…) Rosso
Rosso Scuro [Università degli Studi del Piemonte Orientale (correzione segnalata da Maru Fantini)]
Veterinaria Viola – Rosso scuro (BO) – Rosso (TO)
Scienze matematiche, fisiche, naturali Verde
Statistica Bluette – Giallo (BO – RM)
Psicologia Grigio – Bianco (BO) – Rosa (PD) – Rosso granata scuro (TO)
Sociologia Arancione
Agraria Verde scuro
Scienze motorie Bicolore – Rosso calotta bianca
Lingue e letterature straniere Verde – Bordeaux – Bianco (MC) – Amaranto (BO) – [Grigio (GE e TO) correzione segnalata da Alesssandra]
Scienze della comunicazione Vinaccia
Accademia delle Belle Arti Celeste – Azzurro carta da zucchero (BO)
Scienze Internazionali e strategiche Blu scuro
Informatica Verde
Diploma in Amministrazione Aziendale Verde oliva
Odontoiatria Rosso
D.A.M.S. Rosso granata scuro
Conservatorio Rosso granata scuro

 

Se hai correzioni da apportare o aneddoti da raccontare sulle tradizioni universitarie (che non sono poi così note come potrebbe sembrare), scrivi a atuttatesi@gmail.com.

Altre curiosità sul mondo della laurea e dintorni, le trovi nella sezione Notizie e Curiosità Laurea

19 COMMENTI

  1. Non sapevo che anche le accademie avessero un colore assegnato. Mi piacerebbe conosce quello dell’accademia dibelle arti di Palermo 🙂

    • Ciao Francesca,
      purtroppo non so risponderti. Nelle ricerche fatte abbiamo trovato solo le informazioni riportate nell’articolo. Ho provato ad indagare per l’Accademia di Belle Arti di Palermo ma invano… Mi spiace!! Se trovi informazioni inerenti… faccelo sapere così le integriamo 🙂

      Buona giornata

  2. Ciao! il colore di ingegneria è il VERDE!! Per lo meno da noi all’università di Brescia! 🙂 comunque questa cosa dei colori l’ho scoperta anch’io da poco perchè sono andata alla cerimonia di apertura dell’anno accademico e i docenti e rettori erano tutti con le tonache e appunto avevano i bordi colorati in base alla macroarea di appartenenza! 🙂

  3. Ciao ragazzi, ingegneria a bologna è nero, non verde acqua come c’è scritto nell’articolo, Marco vi ha dato una info sbagliata

    • Ciao Francesco, ti ringrazio da parte di tutti noi per il tuo contributo. Come tutte le “tradizioni” non esiste una lettura univoca. Il colore della facoltà è il verde sul sito dell’UNIBO, dal link riportato da Marco, ma confermiamo che solitamente il colore di Ingegneria è il NERO, come già riportato nella tabella dell’articolo. Ci piace riportare tutti i commenti inerenti a questo tema proprio perchè… “se ne sentono di tutti i colori!”.

      Grazie mille a tutti per il vostro contributo attivo a questo articolo!!!!

  4. A “La Sapienza” di Roma, sia ingegneria che architettura hanno il colore nero ma mentre quello di ingegneria ha raffigurato un giglio con i classici 3 lobi (che oggi hanno sfigurato stilizzandoli e facendoli romboidali!) realizzati con il bordino dorato, architettura ha una scaletta a forma di A come se fosse in prospettiva.
    Ricordo che il “tocco” nel gergo era il pendaglio dorato che pende dalla punta.
    Fino a che si è studenti lo si dovrebbe tenere fermo all’interno della punta con una spilla da balia, dopo aver conseguito la laurea lo si può “liberare” lasciandolo pendere dalla punta. Inoltre gli studenti “anziani” alla festa delle matricole facevano “lo scalpo” alle matricole, i neo iscritti del primo anno, strappandogli via la fodera del cappello!

  5. Ciao a tutti, il mio non è un commento ma una richiesta.
    Dove posso comperare un cappello goliardico della facoltà di agraria?
    Grazie in anticipo a chi mi vorrà rispondere.
    Paolo

  6. Te lo devi guadagnare sul campo il diritto di portare una feluca, non basta andare in un negozio. Quasi certamente nel tuo ateneo o in uno affiliato vicino, troverai qualcuno che saprà volentieri aiutarti… Oppure scrivimi in privato in che ateneo studi e cerco di mandarti un contatto il prima possibile, altro che congreghe all’americana senza storia e senza stile. In nomine N. S. M. G.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.